Tutti gli articoli di ilariagi

XV Settimana d’Azione Contro il Razzismo – Proiezione Film

XV SETTIMANA D’AZIONE CONTRO IL RAZZISMO

DOVE BISOGNA STARE
Lunedì 18 MARZO
ore 21
Cinema FILO
Piazza Filodrammatici,
Cremona

► proiezione gratuita

In occasione della XV Settimana d’Azione contro il Razzismo, il Comune di Cremona insieme agli enti della Rete Antidiscriminazioni di Cremona organizzano la proiezione gratuita del film documentario “Dove bisogna stare”, dei registi Gaglianone e Collizzolli. Dopo numerose tappe in tutta Italia, la pellicola arriva anche a Cremona.

“Questo documentario racconta di una possibile risposta a questi tempi cupi. Non racconta l’immigrazione dal punto di vista di chi sceglie di partire o è costretto a farlo: è innanzitutto un film su di noi, sulla nostra capacità di confrontarci con il mondo e di condividerne il destino”.

“Dove bisogna stare racconta quattro donne, di età diverse, che in luoghi diversi sono impegnate in attività a prima vista assurde al senso comune o quello spacciato come tale. Donne che appaiono fuori luogo rispetto alla narrazione dominante, quasi incomprensibili. Ascoltando i loro racconti e restituendo il loro quotidiano scopriamo, invece, discorsi e gesti lineari, straordinari nella loro semplicità. Scopriamo che non stanno fuori luogo, ma in un luogo molto reale, nel luogo in cui sentono di avere bisogno di stare.”

Tutte le cittadine e i cittadini sono invitati a partecipare!

Trailer QUI
Evento facebook QUI

Full Immersion nel TEATRO

FULL IMMERSION NEL TEATRO

a cura di Denise Valentino

Domenica 17 MARZO
ore 16:30
Sede Arcigay La Rocca
via Speciano, 4
Cremona

Arcigay Cremona propone ai soci e alle socie una full immersion nel teatro! Si tratterà di un pomeriggio dedicato all’espressione corporea per imparare a conoscere il proprio corpo, improvvisare e muoversi nello spazio scenico … e non solo!
I partecipanti saranno guidati da Denise Valentino, attrice e regista teatrale cremonese che dirige una compagnia amatoriale e organizza laboratori sul territorio.

Contributo per partecipare € 2,00
Per chi sottoscrive o rinnova la tessera al momento, la partecipazione è gratuita.

A seguire aperitivo con piccolo buffet!

evento facebook QUI

ASSEMBLEA ORDINARIA

Ai sensi dello statuto è convocata per mercoledì 17 aprile 2019 alle ore 5.00 in prima convocazione e per giovedì 18 aprile 2019 alle ore 20:30 in seconda convocazione l’assemblea ordinaria dei soci e delle socie del Comitato Territoriale Arcigay Cremona “La Rocca” presso la sede in via Speciano, 4.

La Presidente del Comitato Ilaria Giani

Ordine del Giorno:

  • presentazione e discussione delle iniziative in programma;
  • approvazione bilancio preventivo 2019 e consuntivo 2018;
  • varie ed eventuali.

Fuori dall’Eden – Conversazione con gli autori

FUORI DALL’EDEN

Conversazione con gli autori

DOMENICA 10.02
ore 19:00

Sede Arcigay “La Rocca”
via Speciano, 4
Cremona

Conversazione con Luigi Filippelli e Liuba Gabriele, autori di FUORI DALL’EDEN.

A seguire aperitivo in compagnia con buffet!

Sarà inoltre possibile acquistare una copia del fumetto e ammirare le tavole con i disegni originali di Liuba Gabriele, esposte in sede.


FUORI DALL’EDEN 
è un reportage a fumetti scritto da Luigi Filippelli e disegnato da Liuba Gabriele.

Il fumetto racconta il percorso che ha condotto la città di Brescia al suo primo Pride nel 2017, culminato nel corteo del 17 giugno. La prima manifestazione LGBT di Brescia ha portato per le strade del centro cittadino una folla colorata ed eterogenea, animando e coinvolgendo la città.

LUIGI FILIPPELLI è scrittore, editore e fumettista.
Ha pubblicato su riviste e antologie tra cui Abitare il deserto, 99 Komikazen, Nuova Tèchne, Lahar Magazine, Illustrati e SW/ON (Lituania). È autore dei fumetti Cipolla e Fuori dall’Eden, della raccolta di racconti 13 sardine circa e del romanzo Duplex.
I suoi lavori sono stati esposti al MAXXI: Museo delle Arti del XXI Secolo di Roma, al festival internazionale di fumetto BilBOlbul e al Museo d’Arte della città di Ravenna in occasione di Komikazen, festival internazionale del fumetto di realtà.

LIUBA GABRIELE è pittrice e illustratrice. Si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano e ha seguito corsi di specializzazione nell’ambito del fumetto e dell’illustrazione.
È selezionata per mostre ed eventi artistici a livello nazionale (come il Festival Bilbolbul e Casa della Fantasia di Sarmede) e internazionale.
Collabora con i portali di Stormi e Graphic News.

Evento fb QUI 

Giornata Internazionale della Memoria 2019

Nell’ultimo anno abbiamo assistito a una preoccupante ripresa del pensiero che nutrì il fascismo e sfociò nelle leggi razziali e nell’olocausto. “Ci rubano il lavoro”, “portano criminalità”, “portano malattie” sono frasi che istigano all’odio e a cui ci siamo tristemente abituati, come siamo abituati ai bollettini delle traversate in mare. Ingiustizie e tragedie a furia di essere ripetute e risentite hanno quasi perso il loro significato, non riuscendo più a scalfire la coscienza di molti. Ma non è solo questa assuefazione il nostro problema. A causa di una politica becera, ignorante e populista, oggi gli italiani si sentono sempre più minacciati dal “diverso”. La comunità LGBT+ è direttamente coinvolta in tutto questo e ne sente il pericolo: come i migranti, anche noi lottiamo ancora in Italia per avere piena cittadinanza, tra diritti negati o concessi a metà, ridicolizzati da una parte della stampa e insultati da alcuni politici.  Non appena l’avversione per le minoranze si riaccende, vediamo rimesso in discussione quello che abbiamo conquistato nel campo dei diritti civili. Eppure siamo parte integrante del tessuto sociale, così come lo sono gli stranieri. Pensiamo ai giovani: le classi di scuola sono composte anche dai figli di albanesi e rumeni arrivati negli anni novanta, di cui ignoriamo l’origine straniera finché non leggiamo i loro cognomi “esotici” sui registri; molti studenti sono ragazzi e ragazze omosessuali o bisessuali, che crediamo essere etero finché non avranno il coraggio di fare coming out. La nostra società è ricca di diversità più di quanto possiamo notare a un primo sguardo, e stiamo rinunciando all’opportunità di valorizzarle. Preferiamo mortificarle per sentire protetta la nostra identità, nella pia illusione che essa possa essere o sia mai stata immutabile, stabile o addirittura superiore alle altre. Un’idea che la politica invece incoraggia per i suoi scopi, andando incontro a braccia aperte a una nuova fase di razzismo istituzionalizzato. Per questo, oggi più che mai abbiamo bisogno della lezione che la Storia ci può dare. Ricordare gli errori / orrori del passato aiuta a interpretare il presente e spinge a correre ai ripari prima che le ingiustizie e le violenze si replichino per gli stessi motivi. Se non hanno già cominciato a farlo.

Ilaria Giani
Presidente Arcigay Cremona “La Rocca”