Tutti gli articoli di ilariagi

PROIEZIONE DEL FILM “IL PADRE D’ITALIA”

Arcigay Cremona “La Rocca” invita alla proiezione de

IL PADRE D’ITALIA (regia di Fabio Mollo)
venerdì 23 giugno
ore 21,40
Cinema Arena Giardino
Parco Tognazzi (Viale Po)
Cremona
ingresso: € 4,00

Venerdì 23 giugno alle 21.40 sarà proiettato all’Arena Giardino, in collaborazione con Arcigay Cremona “La Rocca”, Il padre d’Italia diretto da Fabio Mollo e candidato a 4 Nastri d’Argento.
Il film segue il viaggio on the road dei due trentenni, Mia e Paolo, interpretati da Isabella Ragonese (Globo d’Oro come miglior attrice per questo film) e Luca Marinelli (candidato al Globo d’Oro come miglior attore per questo film). “Paolo è un uomo solitario e razionale, accetta la sua omosessualità ma non tutto ciò che questa comporta. Mia invece è un’esuberante eterna adolescente che non vuole appartenere a nessuno e a nessun posto”. Come ha dichiarato Fabio Mollo, “viaggiano da un estremo all’altro dell’Italia, anche per capire cosa vuol dire essere adulti, diventare genitori e costruire un futuro”. “Non si tratta di un film politico – ha puntualizzato Mollo – a tematica gay”.
Arcigay Cremona, in collaborazione col Cinema Arena Giardino, propone al pubblico cremonese questo titolo perché Il padre d’Italia fotografa con grande sensibilità i dubbi che affrontano le nuove generazioni. Tra questi dubbi c’è anche quello di e se diventare genitori, che riguarda ormai anche le persone omosessuali. Non è un interrogativo scontato, soprattutto per persone che sono cresciute convinte che l’opzione di diventare madri o padri non fosse possibile. Ecco allora che il film di Mollo coglie la complessità delle trasformazioni sociali contemporanee e lo fa con la potenza di una pellicola non “a tema”.

Vi aspettiamo!

Link all’evento facebook:
https://www.facebook.com/events/1520611414758393/

CONVERSAZIONE CON KASHA NABAGESERA – RESOCONTO E FOTOGRAFIE

    

Ecco qualche scatto della serata di martedì scorso, 13 giugno, quando presso la sala Zanoni del Comune si è svolto l’incontro “Tra Africa e Italia. La tutela dei diritti LGBTI in Italia e nel continente africano. Conversazione con Kasha Nabagesera”.

L’incontro, che ha avuto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona, è stato realizzato grazie alla sinergia tra Amnesty International (gruppo di Cremona e gruppo di Brescia), Brescia Pride e Arcigay Cremona “La Rocca”. Durante la serata si sono avvicendati gli interventi di Manuela Fazia (presidente Brescia Pride), Ilaria Giani (presidente Arcigay Cremona “La Rocca”) e Ba Tamsir Ousmane (attivista di Amnesty International Cremona). Kasha ha dato lunghe e articolate risposte e ha restituito nel corso della conversazione il quadro della situazione africana con particolare riferimento all’Uganda, il paese dove vive e si batte ogni giorno per la tutela delle persone LGBTI. Qui l’attivista ha infatti fondato Farug, un’organizzazione che dal 2003 lotta per contenere le derive omofobe del governo. In Uganda è ancora in vigore, ad esempio, una legge ereditata dal periodo coloniale inglese che prevede l’ergastolo se sorpresi a consumare un rapporto omosessuale. Inoltre da alcuni anni il governo ha inasprito le pene e reso reato anche il solo parlare di omosessualità. Proprio per il suo impegno civile Kasha Nabagesera ha ricevuto tre importanti riconoscimenti: Martin Ennals Award (2011), Nuremberg International human Rights Award (2013) e Right Livelihood Award (2015). Diversi sono stati i temi toccati successivamente nel corso della conversazione, tra cui le responsabilità dell’occidente nella deriva omofoba dei paesi africani, la situazione dei migranti che chiedono il diritto di asilo in Italia per motivi legati all’orientamento sessuale e il difficile compito dei difensori dei diritti umani e civili come Kasha, che rimangono a lottare nei loro paesi, cercando con coraggio e tenacia di rendere la società in cui vivono un posto migliore.

Summer Poetry Festival – Il corpo della poesia

Arcigay Cremona “La Rocca” è orgogliosa di partecipare alla 3^ edizione del Summer Poetry Festival!
In particolare vi invitiamo all’incontro IL CORPO DELLA POESIA, in cui si terranno le letture dei poeti Marco Simonelli, autore e perfomer LGBT, e Luca Baldoni, curatore de “Le parole tra gli uomini” la prima antologia di poesia gay italiana dal Novecento al contemporaneo.
Vi aspettiamo!

“IL CORPO DELLA POESIA”
DOMENICA 18 GIUGNO
ORE 19,00
PIAZZA ANTONELLA
CREMONA

 

Qui il PROGRAMMA COMPLETO
Qui il COMUNICATO STAMPA

Qui qualche link utile per prepararsi all’incontro.
http://www.marcosimonelli.net/
http://www.minimaetmoralia.it/wp/le-parole-tra-gli-uomini-intervista-luca-baldoni/

E l’immancabile link all’evento facebook, su cui mettere la vostra partecipazione! https://www.facebook.com/events/1878046559109925/

16 GIUGNO 2017 – Conversazione con l’autore di “Io, Lauro e le rose”

Arcigay Cremona “La Rocca” invita alla presentazione del romanzo

Io, Lauro e le rose
di Mario Artiaco

venerdì 16 giugno 2017
alle ore 18,00
presso la Libreria del Convegno
Corso Campi, 72
Cremona

“Io, Lauro e le rose” è un romanzo in cui si intrecciano tanti temi: abusi e malattia, fede e omosessualità, amore e amicizia e il tortuoso percorso da infanzia a età adulta. Tutto tenuto insieme dalla voglia di ricordare di due amici che si ritrovano e decidono di scrivere, un capitolo alla volta, la loro storia.

Link all’evento facebook:
https://www.facebook.com/events/314193785680317/

13 GIUGNO 2017 – TRA AFRICA E ITALIA – LA TUTELA DEI DIRITTI LGBTI – Conversazione con Kasha Nabagesera

Arcigay Cremona “La Rocca” Amensty International Cremona, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona e del Brescia Pride

invitano all’incontro

TRA AFRICA E ITALIA
LA TUTELA DEI DIRITTI LGBTI
Conversazione con Kasha Nabagesera

Martedì 13 giugno 2017
20,45
Sala Zanoni
Via Vecchio Passeggio, 1
Cremona

L’incontro  sarà condotto da Ilaria Giani (Arcigay Cremona “La Rocca”) e da Ba Tamsir Ousmane (Amnesty International). In apertura interverrà la presidente del comitato Brescia Pride, Manuela Fazia.

Kasha Nabagesera è un’attivista per i diritti LGBTI ugandese, Nel 2011 ha vinto il Martin Ennal Ewards, il Nobel degli human rights con sede a Ginevra. È la fondatrice di Farug (Freedom & Roam Uganda).

link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/470396619972846/